NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
Mercoledì, 01 Febbraio 2017 08:05

Global Urban Footprint, il mappamondo digitale della presenza umana

Redazione GEOmedia

Più della metà della popolazione mondiale vive in città e la tendenza globale di urbanizzazione presenta all'umanità nuove sfide. Nelle zone rurali, l'espansione urbana sta progredendo costantemente e le conseguenze di questa crescita di superficie urbana provocano la perdita di terreni agricoli fertili e aree naturali di pregio, così come i cambiamenti nel microclima locale o la perdita di valore nella biodiversità. Allo stesso tempo, aumenta il rischio di pericoli naturali come tempeste o inondazioni.

In particolare, la crescita massiccia della popolazione nelle megalopoli porta spesso a tensioni sociali. In questo contesto, una registrazione dettagliata e il monitoraggio delle aree di insediamento per lo sviluppo di strategie efficaci per lo sviluppo sostenibile  è di importanza centrale e necessaria per problemi quali il cambiamento climatico, l'urbanizzazione e l'esplosione demografica. L'elemento centrale è una profonda conoscenza dello stato e l'evoluzione spazio-temporale delle zone di insediamento e le zone circostanti il paesaggio naturale e culturale.

Il progetto Global Urban Footprint (GUF) è una mappatura globale delle aree popolate con una risoluzione spaziale fino ad ora di 0,4 secondi d'arco (~ 12m). Da un totale di 180.000 singole registrazioni dal 2010 al 2013 e 308 terabyte di dati, sono stati elaborati e analizzati i dati dei due satelliti radar TerraSAR-X e TANDEM-X. Come risultato della complessa analisi, completamente automatizzata, la superficie della Terra è suddivisa in tre tipologie principali che riguardano: Insediamenti (nero), superficie terrestre (bianco) e acqua (grigio). Attraverso questa grafica, i modelli di insediamento sono visibili e possono essere chiaramente analizzati e descritti con attenzione alle loro proprietà e caratteristiche.

Il GUF ha un alto potenziale per migliorare la modellazione del clima, l'analisi dei rischi per terremoto o  tsunami o la valutazione di impatto umano sugli ecosistemi. I dati possono anche servire come punto di partenza per un monitoraggio globale di sviluppo residenziale passato e futuro. Questo consente, tra le altre cose, di analizzare le dinamiche di insediamento tra le varie regioni del mondo.

Vai al Global Urban Footprint

Il German Aerospace Center (DLR) ha rilasciato questo mappamondo interattivo tramite un WebGL globe custom. 

Per informazioni  http://www.dlr.de/eoc/en/desktopdefault.aspx/tabid-9628/16557_read-40454/

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kwpyw


SINERGIS
LiVE Libri Viaggi Esperienze

ESA - Immagine della settimana

Italdron
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB

Dalla rivista GEOmedia

Topografia liquida e Fotogrammetria solida

Il neologismo ricorrente relativo alla “musica liquida” ben si adatta a descrivere quello che sta succedendo nel…

Geospatial 4.0, il GNSS Galileo e Einstein

Geospatial 4.0 è il termine usato quest’anno per identificare gli sviluppi del nostro settore. Un momento di profonda…

3D. Una invasione annunciata da tempo.

Le tecnologie del 3D stanno per invaderci sul serio e lo dimostra il fatto che da diversi ambiti giungono fortissimi…
La prima mappa di Plutone con toponomastica

Latitudine, longitudine e toponomastica anche per Plutone

Da circa dieci anni una missione spaziale ha iniziato un viaggio verso un luogo sconosciuto, la cui presenza venne…

Mappare a priori o a posteriori?

Da un pò di tempo fa notizia l’applicazione delle tecnologie geomatiche nella gestione delle emergenze per disastri…
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo