NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
Venerdì, 27 Gennaio 2017 07:36

Territorio e Infrastrutture nello standard InfraGML candidato da Open Geospatial Consortium (OGC)

Renzo Carlucci
Classi di requisiti LandInfra raggruppati in parti InfraGML Classi di requisiti LandInfra raggruppati in parti InfraGML

Lo standard OGC InfraGML è attualmente candidato per essere universalmente adottato dagli aderenti al Consorzio OGC, che conta oltre 525 aziende, centri di ricerca, amministrazioni, e università coinvolte a livello globale, come standard per l’implementazione di un Graphic Markup Language per il Territorio e le Infrastrutture.

InfraGML è un'implementazione GML del modello concettuale OGC Territorio e Infrastrutture denominato LandInfra. Gli sviluppatori possono utilizzare InfraGML per implementare software e servizi che consentono agli utenti di diverse tecnologie e piattaforme di scambiare in modo efficiente informazioni sul territorio e le infrastrutture per le strutture di ingegneria civile.

Al fine di raggiungere un consenso sui concetti di supporto al territorio e alle infrastrutture di ingegneria civile, un modello concettuale UML, LandInfra, è stato sviluppato dal OGC in collaborazione con buildingSMART International (BSI) e approvato come standard OGC nello scorso mese di agosto 2016.

A causa della ampiezza degli oggetti concettuali e gli elementi del modello LandInfra, gli argomenti sono divisi in parti separate. Allo stesso modo, questa codifica InfraGML è suddivisa in requisiti di classi che vengono poi raggruppati in parti. Questa separazione di InfraGML in parti è stata fatto per semplificare la gestione e la creazione di ogni parte, dando a ciascun soggetto il proprio ciclo standard di vita. Inoltre, dovrebbe essere più facile per gli sviluppatori di software a trattare solo con parti rilevanti per la loro applicazione.

Le parti di InfraGML sono i seguenti:

Part 0: LandInfra Core Encoding Standard

Part 1: LandInfra Land Features Encoding Standard

Part 2: LandInfra Facilities and Projects Encoding Standard

Part 3: LandInfra Alignments Encoding Standard

Part 4: LandInfra Roads Encoding Standard

Part 5: LandInfra Railways Encoding Standard

Part 6: LandInfra Survey Encoding Standard

Da notare che la parte 6 contiene standards per il rilievo delle Infrastrutture.

Il candidato OGC Territorio e delle Infrastrutture del modello concettuale standard è disponibile per le revisioni e commenti globali in http://portal.opengeospatial.org/files/?artifact_id=72352. I commenti saranno accettati fino al 3 Marzo 2017.

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kwpr9


SINERGIS
LiVE Libri Viaggi Esperienze

ESA - Immagine della settimana

Italdron
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB

Dalla rivista GEOmedia

Topografia liquida e Fotogrammetria solida

Il neologismo ricorrente relativo alla “musica liquida” ben si adatta a descrivere quello che sta succedendo nel…

Geospatial 4.0, il GNSS Galileo e Einstein

Geospatial 4.0 è il termine usato quest’anno per identificare gli sviluppi del nostro settore. Un momento di profonda…

3D. Una invasione annunciata da tempo.

Le tecnologie del 3D stanno per invaderci sul serio e lo dimostra il fatto che da diversi ambiti giungono fortissimi…
La prima mappa di Plutone con toponomastica

Latitudine, longitudine e toponomastica anche per Plutone

Da circa dieci anni una missione spaziale ha iniziato un viaggio verso un luogo sconosciuto, la cui presenza venne…

Mappare a priori o a posteriori?

Da un pò di tempo fa notizia l’applicazione delle tecnologie geomatiche nella gestione delle emergenze per disastri…
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo