NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
Giovedì, 08 Dicembre 2016 16:34

Pubblicato in Open Data un modello digitale del terreno delle Alpi occidentali ad alta risoluzione

Redazione GEOmedia

Questo DTM in open data è stato pubblicato nell’ambito del progetto Heli-DEM, in un programma di cooperazione Italia-Svizzera finalizzato a sviluppare un DTM unico che copre l'area alpina tra Lombardia, Piemonte, Ticino, e Cantoni dei Grisoni in Svizzera. Per questo progetto, diversi DTM erano disponibili, acquisiti con diverse precisioni, con differenti risoluzioni e in diversi sistemi di riferimento: i due DTM ufficiali delle Regioni Piemonte e Lombardia a bassa risoluzione e media precisione, il DTM nazionale svizzero ad alta risoluzione e il LiDAR DTM che copre i principali bacini fluviali italiani.

Questi diversi dataset sono stati fusi per creare un unico modello. Per fare questo sono state eseguite molte analisi preliminari, al fine di un controllo incrociato e per valutare la precisione di tutti i set di dati di input. Le analisi effettuate hanno confermato la qualità generale dei dati disponibili e hanno permesso di identificare ed eliminare alcune anomalie.

Il modello ricavato denominato HD-1 è stato ottenuto dal re-gridding e fusione dei DTM a bassa risoluzione disponibili. Tramite controlli incrociati di HD-1 con set di dati di input, è stata confermata la correttezza delle soluzioni adottate. Nelle zone in cui sono disponibili parametri di riferimento geodetici, sono state fatte indagini ad hoc con GNSS RTK (soprattutto in Valtellina), e la precisione verticale del modello che può essere verificata esternamente è dell'ordine dei 5 m.

Inoltre è stato studiato e realizzato un metodo per correggere un modello a bassa risoluzione utilizzando i dati ad alta risoluzione senza introdurre discontinuità. Questo metodo è stato applicato a HD-1 con i dati del modello digitale del terreno LIDAR PST-A che è stato prodotto dal Ministero dell'Ambiente per le valli alpine italiane. La correzione, attuata attraverso una Fast Fourier Transformation, si è dimostrata efficace e il prodotto finale è stato chiamato HD-2. Dove le correzioni esistevano e sono state applicate, la precisione finale di HD-2 è aumentata fino a circa 1,7 m.

Sia HD-1 che HD-2 sono pubblicati liberamente su FOSS Geoservice.

Per maggiori informazioni
The open data HELI-DEM DTM for the western alpine area: computation and publication
Biagi, L.., Caldera, S., Carcano, L. et al. Appl Geomat (2016) 8: 191. doi:10.1007/s12518-016-0176-5
http://rdcu.be/nELN

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kwppr


SINERGIS
LiVE Libri Viaggi Esperienze
TUSEXPO 2017

Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva
Italdron
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo