NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
Lunedì, 17 Ottobre 2016 06:22

Un report sul futuro della tecnologia GNSS dalla GSA

Redazione GEOmedia

La European GNSS Agency (GSA) ha pubblicato un rapporto per aiutare gli utenti a comprendere la tecnologia e le tendenze dei ricevitori. Lo GSA GNSS User Technology Report sarà di aiuto anche per i futuri piani industriali e ai dirigenti per prendere decisioni per sviluppare, acquistare e utilizzare la tecnologia dei sistemi. La GSA ha esaminato le necessità degli utenti a fronte delle future performance del posizionamento oltre che dei nuovi segnali GNSS e gli avanzamenti delle tecnologie dei semiconduttori, riferisce Carlo des Dorides, direttore esecutivo della GSA.

I produttori di di chipset e ricevitori GNSS hanno contribuito alla realizzazione del report, ove si prende atto che il 100 per cento delle nuove device sarà multicostellazione nei prossimi anni.
Attualmente, il 65 per cento di tutti i chipset e moduli sono in grado di supportare più costellazioni, dice il rapporto. Si dice anche che solo il 30 per cento del mercato di massa e dei ricevitori professionali sono in grado di utilizzare i quattro sistemi di posizionamento satellitare globali disponibili.

Il report raggruppa la tecnologia utente in tre macrosegmenti:
- soluzioni di mercato di massa
- sicurezza dei trasporti e prodotti critici per la sicurezza
- misura del tempo ad alta precisione e gestione delle risorse.

Il rapporto fornisce anche una panoramica generale delle più recenti tecnologie dei ricevitori GNSS comune a tutte le aree di applicazione, insieme a un supplemento sulle tecnologie di localizzazione.

I risultati evidenziati nel rapporto si rivolgono anche a:

- Ricevitori in applicazioni critiche per la sicurezza, come ad esempio quelli per l'aviazione che devono attendere le prove delle nuove tecnologie con l’emanazione e la disponibilità di nuove norme o regolamenti.
- In termini di frequenze supportate, il 30 percento di tutti i ricevitori implementano più di una frequenza, soprattutto in alta precisione.
- Con la crescente domanda di una migliore capacità in tutte le applicazioni, la necessità di una maggiore precisione e integrità, l’adozione di soluzioni a doppia frequenza (E1 / L1 + E5 / L5) è destinata a crescere.
- Nel mercato di massa, la catena di approvvigionamento dei chipset è estremamente consolidata, con un paio di player in tutto il mondo che guidano l'innovazione.
- Per le soluzioni di trasporto e la criticità della sicurezza, un'industria consolidata, con una importante presenza europea, domina l'innovazione nel settore automobilistico, marittimo e aereo, mentre si prevede l'emergere di nuovi player in nuove applicazioni come i veicoli a guida autonoma.
Per la realizzazione del rapporto, la GSA ha analizzato più di 400 ricevitori, chipset e moduli attualmente sul mercato. Tuttavia segmenti di mercato quali la ricerca e soccorso nella la difesa sono stati esclusi dal report.
Tra le aziende che partecipano al report troviamo: Avidyne, Broadcom, CSR, Esterline, Furuno, Garmin, Hemisphere GNSS, Honeywell, Infineon, Intel, Japan Radio Co., John Deere, Kongsberg, Leica Geosystems, Mediatek, NavCom Techology, Nottingham Scientific Ltd, NovAtel, Omnicom, Orolia, Qualcomm, Rockwell Collins, Septentrio, SkyTraq Technology, STMicroelectronics, Texas Instruments, Thales Avionics, Topcon, Trimble, U-blox, e Universal Aviation.

Il link al report: https://www.gsa.europa.eu/system/files/reports/gnss_user_technology_report_webb.pdf

(Fonte GSA)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k9yyh


SINERGIS
LiVE Libri Viaggi Esperienze
TUSEXPO 2017

Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva
Italdron
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo