NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
Giovedì, 29 Settembre 2016 12:25

Dal Mobile Mapping System allo SKY-SCANNER: Siteco entra nel mercato degli UAV con Sky-Scanner

Redazione GEOforALL

 I primi modelli di Mobile Mapping Systems rappresentavano una soluzione tecnologica di nicchia, perlopiù dedicata alla georeferenziazione diretta delle immagini di telecamere per lo sviluppo di videocar.

Al giorno d’oggi i Mobile Mapping Systems MMS) rappresentano una valida alternativa al rilievo topografico tradizionale per la produzione di cartografia a grandissima scala.
L’aggiunta della tecnologia laser scanner ha trasformato gli MMS in una delle più versatili tecnologie per il rilievo del territorio e, negli ultimi anni, la sua naturale evoluzione è stata interpretata dalla nascita di sistemi di rilievo per droni.

SITECO Informatica ha iniziato lo sviluppo dei propri sistemi MMS nel 2005 con il sistema Road-Scanner, giunto oggi alla sua 4° versione. Nel 2015, in collaborazione con LTS, azienda di alta tecnologia, con sede a Treviso, ha iniziato lo sviluppo del sistema per drone Sky-Scanner.
Sky-Scanner è stato testato in collaborazione con ASCO-DAITO società di ingegneria giapponese, leader nel settore dei rilievi e delle ispezioni, che ne ha verificato l'affidabilità e la precisione.

Con questo sistema di rilevamento dei dati in volo, Siteco si propone di colmare l'attuale divario tra i sistemi UAV (Aeromobili a pilotaggio remoto) a basso costo,utilizzati per la fotogrammetria a bassa quota, e i sistemi LiDAR più complessi e costosi, tipicamente installati su aeromobili con equipaggio.
Il sistema viene fornito con una configurazione compatta e leggera (solo 3,5 kg, comprese le batterie) e un'autonomia di rilievo dati di 5 ore. Sky-Scanner è dotato di uno scanner Velodyne VLP16, una fotocamera 16-20 Mpx, per la ripresa delle immagini ad alta risoluzione, e un sistema di navigazione inerziale Applanix AP15. Fornisce precisioni verificate di ±5 cm su superfici regolari (strade, muri), e ±8 cm su terreno con vegetazione, e genera ortofoto di alta qualità. Inoltre, il laser-scanner a doppio ritorno consente di filtrare la vegetazione.
E’ possibile generare di DTM, creare sezioni trasversali e profili, estrarre dati e gestire la cartografia.

Molte aziende oggi offrono soluzioni LiDAR per il rilievo aereo garantendo la qualità dei dati ad un prezzo molto alto. Sky-Scanner è il primo sistema leggero, compatto, con un ottimo rapporto qualità prezzo, e compatibile con una vasta gamma di sistemi UAV (droni) ora disponibili sul mercato.

(Fonte: SITECO)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k9ff9


SINERGIS
LiVE Libri Viaggi Esperienze
TUSEXPO 2017

Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva
Italdron
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo